skip to Main Content

Intestino

“Tutto Parte dall’Intestino”

Stipsi, sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e reflusso gastroesofageo (bruciore e rigurgito gastrico), sono le problematiche intestinali più frequenti: secondo le stime del Ministero della salute, riguardano un italiano su quattro (quasi 15 milioni di persone); le donne due volte più degli uomini.

Molte volte dipendono da uno stile di vita disordinato e dallo stress.

Infatti il Cervello e l’intestino “parlano la stessa lingua”, usando mediatori chimici comuni per generare o ottenere risposte. (“Il Secondo Cervello”; M. D. Gershon, 2006).

Il principale mediatore è la serotonina, la cui concentrazione e metabolismo sono alterati ad esempio nell’IBS, con conseguente alterazione della motilità intestinale e della sensibilità dolorosa.

A tal riguardo, nel 1971 Richard J. Wurtman, direttore del centro di ricerche cliniche del MIT (Massachussetts Institute of Technology), pubblicò su Science il primo lavoro che dimostrò che la concentrazione di serotonina cerebrale dipende dalla disponibilità del suo precursore, il triptofano, un amminoacido essenziale: non sintetizzabile dall’organismo e che quindi deve essere ricavato dagli alimenti.

Con l’autunno i problemi intestinali aumentano! Perché?

Cambio di temperatura, alimentazione diversa e ritorno all’ora legale, sono possibili fattori scatenanti…

Per cercare di prevenire e contrastare questi disturbi, l’alimentazione deve essere bilanciata, con un adeguato apporto di fibre e fluidi.

È fondamentale anche mantenere l’attività fisica e, se possibile, sfruttare la luce solare, facendo passeggiate all’aria aperta, in modo da ricaricare l’umore e lo stato di benessere ed abituarsi gradualmente alle “nuove temperature”.

MèDISIN, sviluppa prodotti innovativi per tecnologia farmaceutica e sinergia di componenti per il benessere intestinale.

Ad esempio, probiotici con azioni ceppo-specifiche, utili per il corretto equilibrio della flora batterica

Potrebbe interessarti anche:

Back To Top